Termosifoni da pulire? Ecco cosa e come fare


I caloriferi in ghisa sono i più vecchi e utilizzati che, però, con il passare del tempo sono stati sostituiti da termosifoni in metallo, spesso dei veri pezzi di design. Ecco cosa fare per pulire i vecchi caloriferi in ghisa.

Per prima cosa bisognerebbe avere un compressore, da utilizzare insieme ad un aspirapolvere: con il compressore bisogna soffiare l’aria nei fori superiori del termosifone, in modo da far scivolare la polvere in basso, verso il pavimento, dove poi verrà aspirata con l’aspirapolvere.

A questo punto bisogna eliminare l’acqua sedimentata all’interno; anche questa è un operazione molto semplice: è sufficiente aprire delicatamente la valvola e lasciar fuoriuscire l’acqua, in modo che il termosifone si svuoti completamente. Ricordatevi di posizionare una bacinella sotto la valvola, prima di aprirla, per evitare che l’acqua vada ovunque. Ora si può pulire la superficie del calorifero, utilizzando una spugnetta immersa in acqua tiepida e sapone neutro.