Qual è il momento giusto per concimare l’orto?


Qual è il momento giusto per concimare l’orto? Ormai coltivare l’orto è diventata una moda. Al giorno d’oggi infatti, in un mondo in cui si cerca di mangiare sano e il cibo biologico sta spopolando, si cerca sempre di più di coltivare la propria frutta e verdura nel proprio giardino, proprio per essere consapevoli al 100% di quello che si sta mangiando. Se non si è esperti però probabilmente non si sa che ci sono delle piccole accortezze a cui bisogna fare attenzione per far si che il proprio orto duri a lungo e sia più performante. Per esempio oggi vedremo come e quando si deve concimare l’orto. 

Qual è il momento giusto per concimare l’orto?

Prima di tutto vediamo cosa è meglio usare per far si che il proprio orto duri a lungo:

In commercio negli ultimi anni ci sono moltissimi concimi chimici che però, a lungo andare, rendono il terreno infertile perché lo seccano piano piano. Il concime migliore rimane quindi sempre il letame.

Per iniziare a coltivare il proprio orto bisogna iniziare con una base di concime che andrà posta a 30-35 cm dalla superficie del terreno. Il periodo migliore per fare questa cosa è verso febbraio/marzo, quindi verso la fine dell’inverno. 

Una volta fatta la prima grande concimazione e una volta seminato il terreno si dovrà continuare con la concimazione adatta ad ogni verdura piantata con una cadenza di 20-30 giorni, escludendo i periodi più caldi.

Insomma, coltivare il vostro orto dopo aver appreso qualche piccolo trucchetto sarà davvero molto semplice anche se richiede molta cura e moltissimo impegno e soprattutto, grazie a questi accorgimenti vi durerà molto di più e vi darà moltissime soddisfazioni.

image