Come evitare gli abbonamenti indesiderati su iPhone e smartphone con Tim Vodafone Wind e 3


Come evitare gli abbonamenti indesiderati su iPhone e smartphone con Tim Vodafone Wind e 3. Quante volte ci è capitato di trovarci sullo smartphone degli abbonamenti che in realtà noi non abbiamo mai richiesto? Moltissime volte! Infatti capita spesso che se si cliccano dei link in alcuni siti, oppure si richiedono dei servizi non certificati, possano essere scalati soldi dal nostro credito per attivazioni di abbonamenti che non sono stati richiesti. Proprio per questo gli operatori telefonici stanno prendendo delle misure per proteggere i propri utenti da queste truffe in cui è molto facile cadere. Abbiamo visto come nascondere le chat grazie alle applicazioni lucchetto e adesso vediamo come evitare gli abbonamenti indesiderati. 

Come evitare gli abbonamenti indesiderati su iPhone e smartphone con Tim Vodafone Wind e 3

Proprio per il fatto che molto spesso ci troviamo i soldi del nostro credito scalati per l’attivazione di abbonamenti che non abbiamo richiesto gli operatori telefonici stanno prendendo delle misure per proteggere dalle truffe i loro utenti e i loro clienti.

I primi risultati in questo senso sono stati raggiunti grazie ad Antitrust e ad Agcom che hanno decidersi di battersi contro il fenomeno. L’Antitrust ha infatti multato moltissimi operatori che vivono di queste truffe ingannando l’utente.

Anche Agcom sta facendo qualcosa di concreto, infatti a dicembre sembra stia intervenendo per rendere impossibili gli abbonamenti che non vengono direttamente richiesti dall’utente.

Gli operatori si stanno quindi muovendo per aiutare l’utente ad evitare gli abbonamenti indesiderati che andranno fatti conoscere al cliente perché non essendo automatici dovranno essere attivati direttamente da loro.

Ogni operatore sta quindi prendendo i dovuti provvedimenti per evitare questo problema. Vediamo cosa hanno pensato Tim, Vodafone, Wind e 3.

Wind: il 26 ottobre sarà attivato da Wind un sistema specifico di doppio clic che aiuta l’utente ad essere protetto dall’attivazione di abbonamenti non richiesti. Il rimborso degli abbonamenti avvenuti senza specifica richiesta del cliente potrà essere rimborsato sia tramite il servizio clienti che tramite i social network dell’operatore telefonico. Allo stesso modo è possibile annullare i servizi premium.

Vodafone: Vodafone ha deciso di inserire il servizio nella sua applicazione My Vodafone, in cui l’utente potrà richiedere il rimborso per gli addebiti degli ultimi 90 giorni e la seconda è un sistema a doppio clic con cui l’operatore telefonico potrà bloccare tutti gli abbonamenti indesiderati dagli utenti.

Tim: Tim dal 26 ottobre ha anch’esso deciso di introdurre il sistema a doppio clic che permetterà di dare la conferma all’attivazione o disattivazione del servizio. Quindi per confermare l’attivazione dell’abbonamento saranno necessari 2 clic da parte del cliente. Inoltre il rimborso sarà molto più semplice, infatti basterà segnalare entro 12 giorni dall’attivazione del servizio di non averlo richiesto personalmente. Stanno anche valutando di prevedere un rimborso tramite l’applicazione, ma questo si saprà più avanti.

3 Italia: anche 3 ha deciso di inserire il sistema a doppio clic, anche se a quanto pare è stato proprio lui l’ideatore di questa tecnica di protezione. Per avere il rimborso di servizi indesiderati sarà molto semplice chiamando il call center, mandando una mail, oppure utilizzando i canali social.

Clicca qui per sapere come rendere le chat private con le applicazioni lucchetto per non farle leggere a nessuno!

image