Ecco cosa fare per disdire un abbonamento Sky


Può essere che il vostro abbonamento Sky non vi soddisfi più, magari perché sono cambiate le vostre esigenze, magari perché non passate più tanto tempo davanti alla tv o magari semplicemente perché non volete più pagare il servizio. Esistono diversi modi per disdire il vostro abbonamento e oggi cerchiamo di spiegarvi come districarvi tra i diversi moduli e le diverse condizioni.

Abbonamento in scadenza:
Se il vostro abbonamento sta per scadere e non volete rinnovarlo dovete compilare il modulo relativo a questa situazione (che potete trovare sul sito http://www.sky.it/area-clienti/info-disdetta-modulo-scadenza-contratto.html), allegare la fotocopia della carta d’identità dell’intestatario e inviarlo, al massimo 30 giorni prima della scadenza, a “Sky, Casella postale 13057, 20141 Milano.” La comunicazione dovrà essere inviata con una raccomandata a/r in cui dovete specificare la data di scadenza del contratto, data in cui Sky è obbligato a interrompere il servizio. Dopo la disdetta dovrete restituire il decoder e la scheda Sky a centro autorizzato più vicino a voi.

Recessione del contratto:
Nel caso in cui vogliate recedere dal servizio ci sono due alternative: recessione entro 14 giorni dall’attivazione o recessione dal contratto senza scadenza. Nel primo caso è necessario che il contratto sia stato stipulato fuori dai locali commerciali autorizzati sky o con un operatore a distanza. Nel secondo caso invece la rescissione può essere fatta in qualsiasi momento, dopo i 14 giorni. In entrambi i casi dovete comunque compilare il modulo adatto che trovate sul sito Sky e seguire le indicazioni che vi abbiamo detto prima.