Spiagge Gay a Gallipoli dove trovarle e come cercarle?



Spiagge Gay a Gallipoli dove trovarle e come cercarle? Gallipoli nel Salento è anche e soprattutto una città di mare e non solo totalmente dedicata alla Nightlife gay con locali gay più o meno di tendenza. (CLICCATE QUI PER SCOPRIRE I LOCALI GAY DI GALLIPOLI NEL SALENTO). Gallipoli è un luogo di mare, un mare stupendo e con spiagge stupende. Ma dove sono e come trovare le spiagge gay di Gallipoli?

Spiagge Gay a Gallipoli dove trovarle e come cercarle?

Iniziamo a vedere quali sono le spiagge gay di Gallipoli nel Salento nonchè quelle più frequentate.

Spiaggia gay Punta della Suina

Punta della Suina è la zona gay più vicina a Gallipoli. È talmente tanto bella da essere stata scelta anche da Ferzan Ozpetek per girare “Mine vaganti”. Nella pineta che costeggia tutta la spiaggia si trova sempre molta azione, anche se non è difficile fare incontri gay anche in acqua.

Makò Beach

spiaggia gay gallipoli

spiaggia gay gallipoli

Ci sono 450 lettini e 60 ombrelloni sulla litoranea gallipolina. Makò Beach è situata in un’insenatura straordinaria con un mare cristallino, in una zona prettamente rocciosa, nel mezzo della scogliera di Punta della Suina.

Lido di Pizzo

Gay Beach lido di pizzo gallipoli

Famosa spiaggia gay libera a Gallipoli. Lido di Pizzo è un luogo immerso nella natura, davvero l’ideale per fare incontri gay interessanti e fare anche  cruising (quest’ultimo specie su Punta Pizzo, nella pineta adiacente).

Spiaggia gay nudisti Gallipoli

Come ci consiglia imbarcogay.it, a Gallipoli per chi lo desidera, cè anche una spiaggia per nudisti. Porto Selvaggio è un parco naturale, molto caratteristico e di certo da visitare. Qui si trova la Grotta dei Cavalli, un’area marina che affianca la spiaggia nudista gay di Porto Selvaggio. La zona è ricca di bar e locali nei quali pranzare e, una volta calato il sole, potete anche raggiungere la discoteca gay Casablanca.

Per arrivare a questa spiaggia bisogna parcheggiare davanti a Torre Uluzzo (c’è un grande parcheggio). Sulla sinistra della Torre c’è un ripido sentiero che porta verso il mare. Da qui raggiungi la Grotta del Cavallo che è la zona dove la comunità LGBT si ritrova.  Tutte le informazioni le trovate sul vostro google maps.

Via | gay.it e wearegaylyplanet.com

Articoli in evidenza