Come quando e a quale prezzo Mondadori ha comprato Rizzoli?


Come quando e a quale prezzo Mondadori ha comprato Rizzoli? Una grande acquisizione quella che Mondadori ha fatto con Rizzoli. La casa editrice Mondadori ha comprato, dopo lunghe trattative, la casa editrice Rizzoli.

Come quando e a quale prezzo Mondadori ha comprato Rizzoli?

Notizia del 4 ottobre 2015 quella dell’acquisizione da parte di Mondadori della casa editrice Rizzoli. Nasce, così, il nuovo gigante del mercato dell’editoria libraria con una quota del 38 per cento del totale. Il prezzo? 127,5 milioni di euro.

Repubblica.it scrive: “L’ultimo ostacolo perché la fusione si chiama Antitrust. L’Autorità garante per la concorrenza dovrà ora dire se il mettere insieme due dei principali campioni del settore libri in Italia non violi in qualche modo le concentrazioni previste dalle leggi.” Rcs è stata obbligata a “sacrificare” uno dei suoi gioielli per evitare l’aumento di capitale, a cui non sono mai stati disponibili alcuni dei i soci principali del gruppo.

Alla Mondadori, si legge nel comunicato stampa e sempre su Repubblica, passa anche la casa editrice Marsilio ma non Adelphi: Roberto Calasso si ricompra il 58 per cento in mano alla Rizzoli. Inoltre, il prezzo potrebbe subire un aggiustamento di più o meno 5 milion.

Ecco il comunicato pubblicato sul sito Mondadori.it

A seguito del Consiglio di Amministrazione di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., riunitosi oggi sotto la presidenza di Marina Berlusconi, l’amministratore delegato Ernesto Mauri ha sottoscritto il contratto relativo all’acquisizione di RCS Libri S.p.A.

L’accordo consentirà al Gruppo Mondadori di consolidare la propria presenza in Italia nel mercato dei libri trade e nell’editoria scolastica, nonché negli illustrati a livello internazionale.

Il perimetro dell’operazione comprende l’intera quota del 99,99% posseduta da RCS MediaGroup S.p.A. in RCS Libri S.p.A. con le sottostanti partecipazioni – che al closing includeranno il 94,71% di Marsilio Editore S.p.A. – ed escluderanno il 58% posseduto in Adelphi Edizioni S.p.A.

Tale perimetro ha registrato nell’esercizio 2014 i seguenti valori pro-forma: ricavi per 221,6 milioni di euro, EBITDA ante oneri non ricorrenti per 8,8 milioni di euro e investimenti per 11 milioni di euro, di cui 1,7 milioni destinati al rinnovo delle librerie Rizzoli.

Il corrispettivo dell’operazione è pari a 127,5 milioni di euro e riflette una PFN media (per neutralizzare gli effetti della stagionalità del business) e rettificata (anche includendo il riacquisto delle minorities di Marsilio) pari a -2,5 milioni di euro.

Poiché il corrispettivo riflette le aspettative di risultato per l’esercizio in corso, sono previsti meccanismi di aggiustamento del prezzo pari a massimi +/-5 milioni di euro legati al raggiungimento di predeterminati obiettivi economici nel 2015.

È inoltre previsto un earn-out a favore di RCS MediaGroup S.p.A. sino a 2,5 milioni di euro, condizionato al conseguimento nel 2017 di determinati risultati nel segmento libri.

L’operazione prevede le usuali dichiarazioni e garanzie a favore dell’acquirente.

L’acquisizione, il cui corrispettivo sarà regolato per cassa alla data del closing, sarà finanziata tramite l’utilizzo di linee di credito; il Gruppo ha recentemente siglato un accordo con le banche finanziatrici per rimodulare le attuali linee in relazione all’operazione, rivedendone scadenze e condizioni.

Con l’operazione Mondadori acquisirà la titolarità esclusiva di tutti i marchi in ambito librario, tra cui Rizzoli. L’accordo prevede inoltre che le testate di RCS MediaGroup possano continuare ad esercitare un’attività editoriale libraria in linea con quella attuale.

Il perfezionamento dell’operazione è soggetto all’approvazione delle competenti autorità regolatorie; eventuali provvedimenti di autorizzazione condizionata non pregiudicheranno il completamento dell’operazione.

La presentazione relativa all’operazione verrà resa disponibile nella giornata di domani presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info (www.1info.it) e su www.mondadori.it (sezione Investor Relations).