Cos’ha detto Flavio Insinna ospite a Carta Bianca dopo le accuse di Striscia?


Cos’ha detto Flavio Insinna ospite a Carta Bianca dopo le accuse di Striscia? Flavio Insinna è tornato ospite a Carta Bianca su Rai 3 dopo le accuse e i video mandati in onda da Striscia la notizia. Ma che cosa ha detto Insinna a Carta Bianca?

Cos’ha detto Flavio Insinna ospite a Carta Bianca dopo le accuse di Striscia?

Intanto Insinna ha rilasciato una lunga intervista al Corriere della Zera. ve ne riportianmo alcuni stralci.

“Quando arrivi a mandare in onda gli estratti del mio libro in cui parlavo dell’amore per mio padre che stava morendo, arrivando ad associare il racconto di quando ho sognato di picchiare l’infermiera nientemeno che alla parola ‘femminicidio’, allora siamo oltre. Siamo agli avvertimenti. Per quanto famoso, resto comunque un saltimbanco. Non sono un potere forte, sono una persona sola. E ora ho davvero paura“.

E ancora.

“Non ho problemi a chiudere per sempre con la tv. Un giorno, tra molti anni, racconterò anche le mille proposte rifiutate. Avessi accettato tutto sarei più ricco, ma senz’altro più infelice. Con una cosa, però, non voglio e non posso chiudere. E questa cosa è il lasciare, nel mio piccolo, un mondo più pulito di come l’ho trovato”.

Flavio Insinna ospite dalla Berlinguer a Carta Bianca, cosa ha detto?

La violenza contro di me parte subito dopo Carta bianca“. Esordisce così Insinna.

Ho cominciato a preoccuparmi, soprattutto i miei amici più intelligenti di te. Questo Paese non ti perdona il talento e la leggerezza. Quella che mi sta succedendo è cosa violentissima. Io ho detto delle cose giuste in maniera sbagliata”. “Anche le cose erano sbagliate”, risponde Bianca. “E’ già materia di avvocati, chiedo scusa. La violenza a me è stata fatta facendo sentire a una signora (la concorrente della Valle d’Aosta, ndr) degli audio che non avrebbe mai sentito.

Hanno detto che istigo al femminicidio…Questa è violenza pura!

Se fossi stato uno spettatore di quanto mi è successo avrei cerato di capire. Tutti sono pronti a giudicare, troppo e subito

La Berlinguer chiede a Insinna se ha sentito la signora che ha offeso.

No“, dice Insinna