Donald Trump blocca immigrazione da paesi Islamici come ha risposto Google?


Donald Trump blocca immigrazione da paesi Islamici come ha risposto Google? Donald Trump Presidente degli Stati Uniti ha bloccato per 4 mesi l’immigrazione di cittadini provenienti da ben 7 Stati Islamici. Come a risposto il colosso Google ha questa nuova decisione del Presidente degli Stati Uniti?

Donald Trump blocca immigrazione da paesi Islamici come ha risposto Google?

In una nota alla BBC Google, il colosso americano, ha detto la sua. Donald Trump ha limitato l’ingresso per i cittadini di sette paesi a maggioranza musulmana.  Google ha detto alla BBC che è preoccupato per quest’ordine e per le misure intraprese che potrebbero bloccare l’arrivo di grandi talenti negli Stati Uniti.

L’ordine del presidente Trump potrebbe significare che migliaia di cittadini provenienti da Iran, Iraq, Siria, Yemen, Sudan, Somalia e Libia non possono essere ammessi a bordo di voli diretti negli Stati Uniti. Le nuove restrizioni, secondo Google, avranno un forte impatto sulle società tecnologiche che assumono personale qualificato da tutto il mondo. 

Intanto in Italia, Repubblica.it scrive: “Vogliamo mantenere i terroristi islamici radicali fuori dagli Usa”, per garantire che non si ammetta nel Paese la stessa minaccia che i nostri soldati combattono all’estero, ha osservato. “Vogliamo ammettere nel nostro Paese solo coloro che lo sosterranno e ameranno profondamente la nostra gente”, ha aggiunto, senza però spiegare direttamente i dettagli del provvedimento.

Dettagli che sono emersi successivamente: Trump ha bloccato per 120 giorni il programma che prevedeva l’ingresso di rifugiati negli Stati Uniti, programma varato da Barack Obama.

E ha deliberato che, dopo questo periodo, sarà data priorità innanzitutto alle “minoranze cristiane” perseguitate. Trump ha tagliato di oltre la metà il numero dei rifugiati che gli Stati Uniti prevedevano di accettare quest’anno, portandolo a 50mila.”

Ingresso negli Stati Uniti sospeso per tre mesi per i cittadini di sette paesi musulmani: Siria, Libia, Iran, Iraq, Somalia, Sudan, Yemen.