Ecco come godeva a far morire di stenti decine di cani denunciato 56enne


Ecco come godeva a far morire di stenti decine di cani denunciato 56enne. Il terreno degli orrori, così è stato chiamato il recinto dove questa persona rinchiudeva centinaia e centinaia di cani presi dalla strada per lasciarli a se stessi senza cibo e acqua a morire di fame o di malattia. Spesso si attaccavano fra di loro per istinto di sopravvivenza e riuscire a mangiare le poche cose che offriva il terreno in cui erano rinchiusi, che comunque alla fine non bastavano mai per riuscire a tenerli in forza.

Ecco come godeva a far morire di stenti decine di cani denunciato 56enne

Tutto questo è successo a Bari, e in questo recinto tra il 2008 e il 2014 sono stati uccisi migliaia e migliaia di cani presi dalla strada e sicuramente speranzosi di trovare qualcosa di migliore. Speranze che venivano subito distrutte a causa della violenza di questa persona e delle condizioni in cui erano costretti a “vivere”.

La maggior parte di questi poveri cani è morta di fame, ma moltissimi sono morti anche di malattia per la sporcizia in cui erano.

La denuncia e il rinvio a giudizio

A fare tutto questo è stato un uomo di Santeramo di Colle, in provincia di Bari, che dopo essere stato denunciato dall’ENPA ed essere stato rinviato a giudizio, verrà processato nuovamente il 9 marzo del 2016.

Speriamo tutti che questa persona venga condannata per il male che ha fatto a questi piccoli cani indifesi che vendevano in lui la salvezza. (fonte: www.quotidiano.net)

Ecco come un uomo è stato denunciato per atti osceni con un cane trovato poi in fin di vita

image