Come è morta Marta Marzotto e che malattia aveva?


Come è morta Marta Marzotto e che malattia aveva? Marta Marzotto è morta ad 85 anni. La regina dei salotti modaioli ci ha lasciato. L’annuncio della nipote “Ciao nonita mia”.

Come è morta Marta Marzotto e che malattia aveva?

Ricoverata alla clinica “La Modonnina” di Milano da diverso tempo, la Marzotto era nata a Reggio Emilia nel 1931 e la sua stria parla da sè.

Un grave lutto che colpisce tutta l’Italia. Dopo una breve malattia vissuta nella massima riservatezza e circondata da filgi e nipoti. E’ stata modella, stilsta e musa ispiratrice del pittore Renati Guttuso.

Le parole dei figli: “E’ stata una madre e una nonna molto affettuosa. Abbiamo raccolto il suo insegnamento”.

Animatrice di salotti, stilista e disegnatrice di gioielli, il 21 marzo 2006 Marta Marzotto viene condannata in primo grado dal Tribunale di Varese a otto mesi di carcere col beneficio della condizionale e ad 800 € di multa, perché responsabile di aver riprodotto nel 2000, senza averne titolo, alcune opere in suo possesso, tra cui diversi quadri che la ritraggono, oltre a 700 serigrafie del pittore Renato Guttuso, i cui diritti legalmente sarebbero spettati al figlio. Nel 2011 i giudici della Corte d’Appello di Milano, nel processo sulle 700 serigrafie, hanno dato ragione alla Marzotto e allo stampatore, Paolo Paoli, perché il fatto non costituisce reato. (wikipedia)

Corriere.it su di lei oggi scrive: “Modella per Marieclaire nel 1953, Marta aveva 22 anni. E proprio nel mondo della moda conosce il conte Umberto Marzotto, vicentino di Valdagno, comproprietario con altri fratelli dell’omonima industria tessile. Lui la notò sulla passerella di una sfilata di costumi da bagno Cole of California all’Excelsior di Venezia nel 1952 e la invitò a fare un giro in laguna sul motoscafo dei Marzotto, il Miami. È il 1966 e Marta tiene tra le braccia il piccolo Matteo appena nato. Al suo fianco Paola ed Annalisa, la secondogenita morta di fibrosi cistica nel 1982 a soli 32 anni”.

Marta Marzotto e Renato Guttuso si sono conosciuti nel 1960 a casa di Rolly Marchi , curatrice di mostre dell’artista. Marta rimase colpita da un suo quadro, Guttuso da lei che divenne la sua musa principale, a poco a poco la loro relazione crebbe parallela alle loro storie ufficial.