Come e dove è morto il piccolo Jashan scomparso a Mantova?


Come e dove è morto il piccolo Jashan scomparso a Mantova? Un tragico epilogo per il bambino di sei anni scomparso a Mantova, Guidizzolo, nel pomeriggio di mercoledi 11 maggio 2016. Ma come è morto Jashan e dove è stato ritrovato il corpo?

Come e dove è morto il piccolo Jashan scomparso a Mantova?

Il tgcom.it scrive: “Jashan, il bambino di sei anni scomparso nel pomeriggio di mercoledì a Guidizzolo, in provincia di Mantova, è stato trovato morto la scorsa notte in un canale alla periferia del paese. Per cercare il piccolo, figlio di una coppia di indiani, si erano mobilitate da subito le forze dell’ordine e circa duecento volontari.

Il piccolo era stato affidato ai nonni ma in un momento aveva eluso la loro sorveglianza facendo perdere le proprie tracce. Subito si sono messe in moto le ricerche, a cui hanno partecipato anche i vigili del fuoco, battendo le zone fuori da Guidizzolo e nelle campagne, dove ci sono numerosi fossati. E proprio in uno di questi è stato trovato il corpo.

E’ il sindaco del paese a dare la triste notizia su Facebook. Il sindaco Sergio Desiderati scrive: “Con profondo dolore il nostro piccolo amico non ce l’ha fatta. Poco fa i vigili del fuoco lo hanno ritrovato. Siamo vicini alla famiglia provata da questo dolore immenso. Una grande solidarietà c’è stata in queste ore da parte di tutta la comunità di Guidizzolo

La notizia della scomparsa del piccolo bambino di origini indiane era stata diffusa anche dalla trasmissione ‘Chi l’ha visto‘ con la conseguente mobilitazione dell’intero paese.

Si attendono nuovi sviluppi per capire bene le cause della morte e come può essere accaduta una tragedia simile.

La Gazzetta di Mantova scrive: “A decine le persone in campo, forse più di trecento, non ultimi i volontari che in paese sono accorsi per partecipare alle ricerche. A battere il paese, i dintorni e i corsi d’acqua sono accorsi almeno cinquanta carabinieri (compresi il comandante provinciale Fabio Federici e il comandante del nucleo investigativo Aniello Mautone che hanno preferito coordinare le operazioni sul posto, sempre in stretto contatto con prefettura e questura) le unità cinofile di carabinieri e vigili del fuoco, i sommozzatori dei vigili del fuoco, imbarcazioni, fuoristrada e automezzi di vario genere.