Come è morto Pino Pelosi l’assassino di Pasolini e che malattia aveva


Come è morto Pino Pelosi l’assassino di Pasolini e che malattia aveva. Pino Pelosi, l’assassino di Pasolini condannato in via definitiva è morto a causa di un tumore. 

Come è morto Pino Pelosi l’assassino di Pasolini e che malattia aveva

Pino Pelosi è morto per un tumore mentre era ricoverato a “Villa Speranza”, Hospice Oncologico del Gemelli di Roma. Il decesso è avvenuto questo pomeriggio.

Pino era nato a Roma, il 22 giugno del 1958, e già dai primi anni di vita ha mostrato il suo carattere violento e fuori dalle righe. Fino a quanto il 2 novembre del 1975 i telegiornali diffusero la scioccante notizia del ritrovamento del corpo di Pier Paolo Pasolini.

Pino Pelosi è stato tra i primi sospettati, e lo stesso giorno è stato arrestato dai carabinieri. Repubblica.it spiega: “Guidava contromano a forte velocità. I carabinieri non sapevano ancora della morte di Pasolini e Pelosi fu inizialmente accusato solo di furto di un’auto che i documenti a bordo riconducevano a Pier Paolo. Pino confessò il furto, disse di aver rubato l’auto nei dintorni del cinema Argo, quartiere Tiburtino. Ma quando accanto al corpo della vittima fu ritrovato un grosso anello di Pelosi, dono di Johnny lo Zingaro, al secolo Giuseppe Mastini, il quadro evidentemente cambiò.

image