Come curarsi con il melograno per evitare le influenze stagionali ricetta


Come curarsi con il melograno per evitare le influenze stagionali ricetta. Il melograno è un frutto molto particolare soprattutto per la forma. Fa parte della famiglia delle Punicaceae ed è originario dell’Asia. Ha un aspetto un po’ strano poiché è formato da tanti chicchi che vanno sgranati con molta delicatezza perché altrimenti si rischia di rovinarli troppo. Ha un colore rossastro ed ha un sapore molto dolce. Oltre ad essere un frutto veramente molto buono è anche ricco di moltissime proprietà come vitamine, antiossidanti, ed ha una proprietà diuretica che però non è la sua migliore proprietà. Infatti è molto efficace anche contro le prime influenze. Abbiamo visto come curare l’orzaiolo in modo naturale e adesso vediamo come curare l’influenza con il melograno. 

Come curarsi con il melograno per evitare le influenze stagionali?

Il melograno oltre ad essere ricchissimo di vitamine è anche ricco di calcio, fosforo, zinco, magnesio, ferro e manganese ed è un frutto che ci aiuta ad affrontare i primi freddi e le prime influenze. Per prevenire le influenze è infatti consigliabile mangiarne almeno uno al giorno i mesi prima dell’inverno, in modo da “imbottirsi” di vitamine. Sembra infatti che il melograno abbia l’effetto simile a quello di un vaccino.

Il melograno è anche famoso per essere un frutto contro i tumori, infatti contiene delle sostanze “magiche” che hanno un’azione che riduce i radicali liberi e aiuta la pelle ad evitare i tumori della pelle.

Ma non si sa che questo frutto tuttofare protegge anche il cuore. Infatti funge da anticoagulante e migliora la circolazione sanguigna.

Vediamo allora qualche ricetta che ci può aiutare ad inserire questo frutto miracoloso nella nostra dieta: gli ingredienti:

  • Un melograno
  • Una capasanta
  • Sciroppo d’acero
  • Pane in cassetta
  • Maionese
  • Arancia
  • Insalata mista
  • Burro
  • Olio
  • Pepe
  • Sale

Come si prepara: 

prima di tutto si deve spremere il frutto e mettere il succo in un bicchiere insieme alla capasanta in modo da marinarla. Alla marinatura si deve aggiungere qualche goccia di succo d’acero, un po’ di sale e olio. Prendiamo una padella e mettiamoci un po’ di burro in modo da non fare attaccare la capasanta. La mettiamo a cuocere e prendiamo il pane in cassetta e versiamo un po’ d’olio, sale e pepe e tostiamolo in padella. Adesso ci serve la maionese, in cui andremo a metterci la scorza dell’arancia. Una volta fatto il tutto si può impiattare a piacere. (fonte: yahoo.com)

image