Come fare la dieta contro la sindrome premestruale? I consigli di Lara Briden


Come fare la dieta contro la sindrome premestruale? Le donne conoscono i sintomi della sindrome premestruale ovvero irritabilità, voglie, affaticamento. E per molte non c’è altra soluzione che imbottirsi di antidolorifici, boule di acqua calda e cioccolato. Ma secondo la dottoressa Lara Briden, la sindrome premestruale si può sconfiggere in poche mosse.

Come fare la dieta contro la sindrome premestruale? I consigli della dottoressa Lara Briden

‘Sintomi premestruali, come l’irritabilità e le voglie sono comuni, ma non sono normali,’ dice la Dr Lara Briden al Daily Mail Australia.

E la dottoressa , che è un medico naturopata spiega che la sindrome si può curare modificando le abitudini alimentari.

In genere gli ormoni non hanno nulla che non vada, eppure ci sentiamo stanche e senza forze,e possiamo anche soffrire di mal di testa.

Alcuni medici possono ordinare di assumere una pillola anticoncezionale,come rimedio, ma secondo la dottoressa c’è un altro modo.

‘Ho chiesto alla paziente di smettere di mangiare dolci e cibi fritti e assumere integratori di magnesio e vitamina B6, ed entro il primo mese, ha notato un cambiamento drammatico.’

La paziente ha detto: “Sono rimasta sorpresa quando il mio periodo è arrivato,” ha detto. “Non l’ho nemmeno sentire arrivare.”

Ed ecco la sua DIETA CONTRO LA SINDROME PREMESTRUALE:

Prima Colazione:

Opzione 1. muesli zuccherato con frutti di bosco e yogurt greco non zuccherato

Opzione 2. Due uova strapazzate con cereali integrali o toast senza glutine con burro

Opzione 3. frittata di spinaci e formaggio di capra

Bevande: acqua, tè o caffè

Spuntini:

Opzione 1. Manciata di anacardi

Opzione 2. cracker di riso con mezzo avocado e succo di limone

Opzione 3. Frutta fresca

Il Pranzo:

Opzione 1. pollo con carote grattugiate, barbabietola e foglie di spinaci freschi

Opzione 2. insalata verde Grande con salmone affumicato, avocado e olio

Opzione 3. Sushi con zuppa di miso

Bevande: acqua o acqua frizzante. Tè o caffè

La Cena:

Opzione 1. arrosto di stinco di agnello con purè di patate e cavoli al vapore

Opzione 2. trancio di salmone al forno con patate al forno e insalata di spinaci

Opzione 3. pollo e broccoli con riso

Bevande: acqua o acqua frizzante con il limone. Un bicchiere di vino o birra

Dessert:

Opzione 1. Due quadretti di cioccolato fondente al 85 per cento

Opzione 2. pere cotte con Cannella

Opzione 3. mandorle senza glutine e torta all’ arancia realizzata con metà dello zucchero

ECCO I CIBI DA NON MANGIARE, CIBI INFIAMMATORI:

Gli alimenti più infiammatori sono cibi fritti e cibi ricchi di zuccheri, come dolci e bevande dolcI. Si dovrebbe anche evitare di succo di frutta, perché è un concentrato di zucchero. La frutta è permessa.

Ma anche altri alimenti, come grano e latticini, possono anche essere infiammatori se si è sensibili a questi alimenti.

Intolleranze alimentari come è noto causano sintomi allergici, ma sono anche una causa comune di sindrome premestruale. Provate a togliere il grano e latticini per tre mesi, e vedete la differenza.

Mangiare più cibi ANTINFIAMMATORI

Gli alimenti che riducono l’infiammazione attiva sono frutta e verdura, soprattutto quelli dai colori vivaci come bacche, spinaci e cavoli.

Frutta e verdura sono anti-infiammatori perché forniscono nutrienti essenziali come folato e magnesio, e perché forniscono fitonutrienti. I fitonutrienti sono composti vegetali benefici che stimolano il sistema immunitario e riducono la risposta infiammatoria.

via dailymail.co.uk