Come mangiare e a cosa servono le Fave di Fuca, rimedi naturali per la stitichezza


A cosa servono le Fave di Fuca? Come si mangiano? Quali sono i benefici? Costituiscono un ottimo integratore alimentare per la regolarità del transito intestinale. Ecco come mangiarle, quando e come agiscono.

A cosa servono le Fave di Fuca?

I ritmi di vita sempre più frenetici, i pasti sregolati fuori casa e lo stress influenzano negativamente il benessere del nostro organismo e, di conseguenza, la nostra regolarità intestinale. Ne derivano fastidiosi disturbi come la stipsi, meglio nota come stitichezza. Il primo e miglior rimedio contro la stitichezza è una corretta alimentazione … ma come fare quando un corretto stile di vita non è sufficiente? Fave di Fuca interviene proprio in questi casi favorendo la regolarità del transito intestinale.

Le Fave di Fuca per combattere la stitichezza: quando mangiarle

Fave di Fuca è un integratore alimentare per la regolarità del transito intestinale i cui principi attivi, entrando a contatto con le pareti intestinali e stimolando le cellule della mucosa, generano delle contrazioni intestinali e favoriscono il movimento verso l’esterno delle feci.

Composizione delle Fave di Fuca

La formula di Fave di Fuca è a base di ingredienti naturali:
– Frangula e Cascara: azione lassativa – stimolano la muscolatura dell’intestino favorendo la peristalsi e lo svuotamento dell’intestino;
– Fucus: azione protettiva – alga marina che protegge la mucosa intestinale Grazie al basso contenuto in Iodio dell’estratto di fucus contenuto all’interno di Fave di Fuca, il prodotto non interferisce sulla normale attività della tiroide.

Dove comprare le Fave di Fuca e quanto costano

Astuccio da 40 confetti lucidi rivestiti. Si consiglia di assumere 2/3 compresse al bisogno, preferibilmente alla sera, con abbondante quantità d’acqua. Fave di Fuca agisce in 6-12 ore dall’assunzione. Prezzo: € 8,40