Come riconoscere i sintomi della meningite


Come riconoscere i sintomi della meningite. Come sappiamo negli ultimi anni si è sentito parlare molto spesso di meningite, e in questi giorni proprio in Toscana si sta scatenando una vera e propria epidemia. Si tratta di una malattia molto pericolosa che nei casi più gravi può portare alla morte. Proprio per questo motivo è molto importante che si prenda in tempo riconoscendone i sintomi e intervenendo immediatamente su di essi. Ma come si fa a riconoscerne i sintomi e cosa bisogna fare in caso? Ecco quindi che vediamo come riconoscere i sintomi della meningite, cos’è e cosa bisogna fare in caso. 

Cos’è la meningite

La meningite è una malattia del sistema nervoso che causa l’infiammazione delle meningi, ovvero le membrane che proteggono il cervello e il midollo. Si tratta di una malattia molto infettiva che si può passare soprattutto attraverso la saliva, infatti è causata generalmente da batteri, da virus e altri organismi e possono essere di diverse forme. Il caso di meningite più grave è quello fulminante, ovvero arrivano tutti i sintomi all’improvviso e se non viene curata in tempo può essere molto rischiosa e può portare anche alla morte.

Purtroppo ci sono casi in cui la meningite è asintomatica e quindi non si sa di averla contratta, ma la maggioranza dei casi riscontra dei sintomi abbastanza riconoscibili. Ma vediamo quali sono.

Come riconoscere i sintomi della meningite

Ci sono dei sintomi comuni a tutte le diverse forme di meningite che esistono. Ma quali sono?

I principali, in genere, sono dolori alle congiunture, estremità del corpo come mani e piedi molto freddi e colorito ingrigito della pelle.

Ci sono poi altri sintomi che però possono essere confusi con quelli di una semplice influenza. Proprio per questo è sempre meglio portare la persona dal dottore o all’ospedale per accertarsi che non sia qualcosa di più grave proprio come la meningite. Eccoli:

  • Febbre, che come abbiamo già detto può essere confusa con una semplice influenza o stanchezza del momento.
  • Mal di testa forte e persistente. Se si tratta di semplice influenza in genere può passare da un giorno all’altro nonostante la febbre, ma se non passa è meglio accertarsi che non sia meningite.
  • Sonnolenza.
  • Collo rigido e dolorante. 
  • Nausea spesso accompagnata da vomito.
  • Poca tolleranza della luce.
  • Convulsioni.
  • Eruzioni cutanee. (fonte: www.abilitychannel.it)

Quello che deve allarmare e che generalmente contraddistingue la meningite da una semplice influenza sono mal di testa persistente, collo rigido, convulsioni e eruzioni cutanee.

image