Come riconoscere i sintomi di un attacco di panico: ecco cosa fare


Gli attacchi di panico sono degli episodi improvvisi che si sviluppano senza un motivo apparente, che però provocano delle reazioni fisiche anche gravi. Creano molto spavento soprattutto perchè si ha l’impressione di perdere il controllo. Ecco come riconoscerli e affrontarli.

Possono manifestarsi anche una sola volta nella vita ma, nel caso in cui ne soffriate con frequenza, allora non si tratta più di attacchi di panico isolati, ma di un vero e proprio disturbo.

Mentre è difficile scoprirne le cause, i sintomi sono molto evidenti: Aumento del battito cardiaco, tremore, sudorazione, vertigini, gola che si stringe, respiro corto, difficoltà a deglutire.

Gli attacchi di panico si manifestano improvvisamente, durano circa mezz’ora e raggiungono il loro massimo nei primi 10 minuti. Uno degli aspetti peggiori, oltre alla stanchezza che segue l’attacco, è la paura di avere a breve un altro attacco.

Gli attacchi sono difficili da gestire in autonomia; per questo chiedete il prima possibile un aiuto medico.