Come scoprire qual è il momento migliore per rimanere incinta


Per alcune donne rimanere incinta è un sogno irraggiungibile, dopo molti sacrifici e tentativi alcune non riescono proprio a concepire il loro bambino. Esistono però diversi metodi per scoprire qual è il momento migliore per provare ad avere un bambino.

Per conoscere il proprio periodo fertile esistono 4 tecniche, più o meno precise, tutte da poter fare in casa.

  • ciclo mestruale: i giorni che, solitamente, si contraddistinguono come i più fertili, sono quelli a metà ciclo, ovvero circa due settimane dopo il primo giorno dell’ultima mestruazione. Tuttavia, questo metodo funziona particolarmente con le donne che hanno un ciclo molto regolare di 28/29 giorni.
  • temperatura basale: consiste nella misura della temperatura corporea la mattina, appena sveglie, prima di alzarsi dal letto, attraverso un apposito termometro per via vaginale. Quando è in corso l’ovulazione la temperatura tende ad alzarsi.
  • stick di fertilità: si tratta di stick molto simili a quelli test di gravidanza. Vengono utilizzati bagnandoli con la pipì della mattina: nel caso in cui la donna sia vicina all’ovulazione dovrebbero comparire due linee.
  • muco cervicale: la presenza di muco scivoloso indica il momento dell’ovulazione. I giorni seguenti alla comparsa di questo muco sono i più fertili ed è il momento in cui concentrare i rapporti. Successivamente il muco torna opaco, denso e giallastro. Il giorno precedente a questo cambiamento era il giorno dell’ovulazione.