Come si prende la malaria con la puntura di una zanzara e come difendersi


Come si prende la malaria con la puntura di una zanzara e come difendersi. La malaria (detta anche paludismo) è una malattia che viene provocata da alcuni parassiti, il più pericoloso è il Plasmodium falciparum, con il più alto tasso di mortalità, tra i soggetti che ne vengono contagiati. Viene veicolata da una zanzara del genere Anopheles.

Come si prende la malaria? Quali sono i sintomi?

Come si prende la malaria con la puntura di una zanzara e come difendersi? La malaria si manifesta principalmente con febbre molto alta. Anche se è diffusa prevalentemente nelle zone tropicali del mondo, alcuni casi possono comparire a causa degli spostamenti delle persone in queste zone, dove contraggono la malattia.

Ecco quali sono i sintomi della malaria.

La malattia compare con degli sbalzi di temperatura corporea. Quindi ci sono brividi improvvisi quando sale la temperatura, e poi febbre e irrigidimento. Spesso l’individuo non avverte calore, ma la sua temperatura può arrivare fino a 40 gradi (da 2 a 7 ore).
Nell’ultima fase di questo ciclo, si suda moltissimo, perché la temperatura scende.

Questo ciclo dura circa 4/6 ore e si ripete ogni 2/3 giorni.

La malaria grave può progredire in modo estremamente veloce e causare la morte in poche ore o in qualche giorno, ed è causata dalla P. falciparum da 6 a 14 giorni dopo l’infezione.

La febbre è dovuta alla libera circolazione del pigmento malarico (emozoina) nel sangue. Se non si esegue una terapia e la malattia non progredisce in modo grave, sembra guarire spontaneamente, ma si manifesta nuovamente con episodi intermittenti per 3/4 mesi.

Si possono: avere un aumento del volume del fegato, quasi sempre, tachicardia, delirio quando la febbre è molto alta.

Per diagnosticare la malattia vengono eseguiti degli esami del sangue, che vengono poi analizzati al microscopio.

Come si cura la malaria?

Attualmente il farmaco più efficace contro la malaria è l’artemisinina, in combinazione con altri antimalarici come: clorochina, chinina, doxiciclina (o clindamicina nei bambini) clorochina.

Come difendersi dalla malaria qual è la profilassi quali sono i farmaci anti malaria

Il metodo migliore per non ammalarsi di malaria è ovviamente quello di non essere punti dalla zanzara che trasporta questa malattia.

La zanzara femmina dell’Anopheles punge preferibilmente di notte, tra il tramonto e l’alba. 

Per evitare di essere punti è bene quindi: vestirsi con colori chiari, coprendosi il più possibile. Usare sulle parti che rimangono scoperte, spray repellenti per gli insetti.

Dormire in camere trattate con insetticidi e riparare il letto con delle reti protettive, impregnate di sostanze repellenti per gli insetti,

Il repellente più efficace è il DEET (N,N-dietilmetatoluamide). Tra gli insetticidi si può usare la permetrina. Anche l’aria condizionata è molto utile, perché rende gli insetti meno attivi e quindi meno pericolosi.

via wikipedia