Come è morto Vittorio Sermonti e che malattia aveva?


Come è morto Vittorio Sermonti e che malattia aveva? Ci ha lasciato Vittorio Sermonti attore, regista, giornalista ed esperto di Dante. Vittorio Sermonti è morto a Roma.

Come è morto Vittorio Sermonti e che malattia aveva?

Vittorio Sermonti è morto a Roma all’età di 87 anni. L’ansa.it scrive: “La sua ultima opera, il romanzo autobiografico ‘Se avessero’, è stato nella cinquina del Premio Strega. Pochi giorni fa il suo ultimo tweet in cui annunciava che si sarebbe preso una pausa dai suoi impegni e qualche giorno di riposo.”

Malattia Vittorio Sermonti e chi era Vittorio Sermonti

(Wikipedia) Vittorio Sermonti è nato a Roma nel 1929, sesto di sette fratelli, da padre avvocato di origini pisane, e madre palermitana: da bambino, vedeva circolare in casa personaggi come Vittorio Emanuele Orlando (suo padrino di nascita), Luigi Pirandello, Alberto Beneduce, Enrico Cuccia. Suo fratello Giuseppe è un genetista di fama mondiale. Un altro suo fratello è Rutilio Sermonti, scomparso nel 2015.

Scrittore, saggista, traduttore, regista di radio e tv, giornalista, docente di Italiano e Latino al liceo «Tasso» di Roma (1965-1967), e di tecnica del verso teatrale all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica (1973-1974), consulente CEE (1985-1988), poeta e lettore di poesia — si occupa da sempre dell’energia vocale latente nei testi letterari, ossia del rapporto fra la scrittura e la voce.

E’ morto all’ospedale di Roma Sandro Pertini il 23 novembre alle ore 20.50. Aveva 87 anni. Sulle cause della morte di Vittorio Sermonti al momento non è stato rivelato niente.  Nel suo ultimo tweet di qualche giorno fa, Sermonti aveva annunciata che voleva prendersi qualche giorni di riposo dalla sua attività lavorativa.